Fiorentina – F. C. INTER : 3 – 3 (6' Vecino, 40' Politano 52' rig. Perisic)

SIMEONE, CHE PARTENZA - Rispetto alla formazione schierata giovedì con il Rapid Vienna, Spalletti ne cambia quattro . Rivoluzione in difesa, dove entrano D'Ambrosio, De Vrij e Dalbert al posto di Cedrid, Ranocchia e Asamoah. Sulla trequarti è invece Candreva a lasciare spazio a Politano. Il resto sono conferme, con Nainggolan e Perisic qualche metro dietro Lautaro Martinez. Dall' altra parte, Pioli sorprende un po' tutti scegliendo in difesa Ceccherini (e non Milenkovic) al posto di Pezzella. In avanti Simeone vince il ballottaggio con Muriel, con Gerson e Chiesa sugli esterni. Uno schieramento aggressivo, che manda subito in tilt la difesa nerazzurra. Dopo una quarantina di secondi, lancio di Ceccherini per Chiesa e palla in mezzo per Simeone che, con la complicità di De Vrij, beffa Handanovic in uscita.

VECINO-POLITANO, CHE RIMONTA - L'Inter non ci sta e reagisce subito. Su azione d'angolo , al 6', Nainggolan rimette al centro dove Vecino anticipa tutti e batte al volo Lafont. Come avvio di gara, davvero niente male. Il pareggio nerazzurro riporta il ritmo su un livello più normale, ma il gioco resta scorrevole e ricco di rapidi capovolgimenti. Al 29' Gerson ruba palla centralmente, avanza indisturbato fino al limite dell' area ma sbaglia il tiro che finisce a lato. L'occasione sfiorata dalla Fiorentina è grande, mentre l'Inter non sbaglia. Al 40' Politano scatta sulla destra, rientra e con un perfetto sinistro a giro non lascia scampo a Lafont.

BUFERA E PARI AL 101' - La squadra di Spalletti acquisisce sempre più sicurezza e in avvio di ripresa trova addirittuta il 3-1: il braccio alto di Edmilson in area viene segnalato dal Var e Perisic dal dischetto non sbaglia. Pioli non ci sta e cambia inserendo Muriel e Pjaca al posto di Simeone e Benassi. Al 15' ancora il Var protagonista, con l'annullamento del gol di Biraghi per un fallo di Muriel su D'Ambrosio. L'attaccante della Fiorentina si fa perdonare al 29' con una punizione fantastica da trenta metri che supera Handanovic all'incrocio dei pali. Il finale è concitato, con la squadra di Pioli che spinge in maniera confusa alla ricerca del pareggio. E nei minuti di recupero avviene l'incredibile: Chiesa mette al centro una palla velenosa, D'Ambrosio la devia e l'arbitro concere il rigore (confermandolo dopo aver rivisto le immagini al Var) per un fallo di mano del difensore. Veretout trasforma al 101' tra le proteste interiste.

 

FIORENTINA (4-3-3): Lafont; Laurini (34' st Dabo), Ceccherini, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (12' st Pjaca), Veretout, Edimilson Fernandes; Chiesa, Simeone (13' st Muriel), Gerson.
A disposizione: Norgaard, Milenkovic, Terracciano, Graiciar, Hancko, Brancolini.

Allenatore: Pioli

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D' Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Dalbert (17' st Asamoah); Vecino, Brozovic; Politano (32' st Candreva), Nainggolan (44' st B. Valero), Perisic; Martinez.
A disposizione: Gagliardini, Cedric, Joao Mario, Miranda, Padelli, Ranocchia.

Allenatore: Spalletti 

ARBITRO: Abisso di Palermo

MARCATORI: 1' pt aut. de Vrij (F), 29' st Muriel (F), 56' st rig. Veretout (F)

NOTE: Ammoniti: Lafont, Dabo (F), Nainggolan, Skriniar, Politano, Brozovic (I). Recupero: 3' e 7'. Calci d' angolo: 9-6 per la Fiorentina

http://www.corrieredellosport.it   

https://www.gazzetta.it